in

Elden Ring Vs Horizon: cosa distingue questi due grandi giochi del 2022?

Novità sul gioco Elden Ring Vs Horizon: cosa distingue questi due grandi giochi del 2022?

Poiché l’anno è iniziato lentamente, il programma dei videogiochi ci ha inviato due montanti, uno dopo l’altro. Il primo, Horizon Forribdden West, è il sequel diretto dell’ottimo Horizon Zero Dawn, uscito nel 2017. E il secondo è, ovviamente, Elden Ring, la nuova bomba dello studio FromSoftware. Due giochi straordinari nel 2022. Vuoi sapere come si differenziano l’uno dall’altro? Seguire il leader !

Per continuare, sopra, in modalità di riproduzione automatica, trovi il nostro video “Horizon Forbidden West, Pokémon Arceus, Elden Ring: qual è il miglior mondo aperto?” rilasciato all’inizio di quest’anno. Buona lettura e buona visione!

Avevi intenzione di equipaggiare “soffici comodi” nel 2022? Bene, se sei un fan dei videogiochi, te lo sei perso! Poche settimane dopo l’uscita di Pokemon Leggende Arceusalcuni Orizzonte Ovest Proibito è arrivato su PS4 e PS5. Poi di nuovo dieci giorni dopo con Anello dell’Elden, nuovo progetto dello studio FromSoftware (Dark Souls, Bloodborne, Sekiro). Con questi due titoli di azione e avventura open world, non c’è tempo per uscire di casa a questo ritmo. Ma nonostante un genere comune – almeno in apparenza – c’è un baratro che separa Elden Ring e Horizon II† Se non puoi davvero dire la differenza, JV è lì per te.

DUE VISTA DEL MONDO APERTO

La cosa da capire con Horizon Forbidden West e Elden Ring è che si tratta di: due visioni radicalmente diverse del mondo aperto† Dalla metà degli anni 2010, i giochi “open world” sono stati cucinati in tutte le salse. Più che un genere, quindi è quasi una specifica da rispettare per qualsiasi tripla A su PC, PS4 e Xbox One (Il Witcher 3 e Metal Gear 5 Il dolore fantasma Per esempio). Lo stile open world si è poi cristallizzato attorno a elementi specifici, ormai considerati classici: punti interrogativi da rivelare su una mappa, sistema GPS per arrivarci, a volte le famose “torri Ubisoft” per vedere parte del campo da gioco da svelare, ecc. Cosa? I mondi aperti sono inutili? Quello era una volta Zelda Breath of the Wild non arriva e sfascia casa nel 2017. Con un universo enorme e una navigazione in cui la curiosità del giocatore è l’unica bussola, Nintendo ha scritto una pagina completamente nuova del genere.

Da sinistra a destra: Elden Ring e Horizon Forbidden West

Elden Ring Vs Horizon: cosa distingue questi due grandi giochi del 2022?Elden Ring Vs Horizon: cosa distingue questi due grandi giochi del 2022?Elden Ring Vs Horizon: cosa distingue questi due grandi giochi del 2022?

In poche parole, Horizon Forribdden West si basa sul classico patrimonio mondiale aperto comeElden Ring suona piuttosto “new wave” Zelda Breath of the Wild way (andremo più nel dettaglio nel prossimo secondo). Questo non vuol dire che il titolo di PlayStation abbia fondamentalmente meno successo di quello di FromSoftware. Come accennato in precedenza, questi sono semplicemente due rami dello stesso genere. La scelta dell’uno rispetto all’altro è abbastanza facile da spiegare. Horizon Forbidden West è un’esperienza molto più basata sulla trama di Elden Ring: è un sequel diretto delle avventure di Aloy in Alba di Orizzonte Zero – e perché questa lettera si esprima occorre una struttura chiara, con missioni principali e obbligatorie. Da parte sua, Elden Ring, nonostante abbia collaborato con l’autore di Game of Thrones George RR Martin, colloca la storia esplicita nel secondo o addirittura nel terzo piano. La mancanza di una cornice lineare costringe il giocatore a dimenticarla a favore dell’esplorazione.

UNA NAVIGAZIONE MOLTO DIVERSA

Di conseguenza, non camminiamo intorno a Elden Ring come camminiamo intorno a Horizon Forbidden West. Nel blockbuster PlayStation, o posizioniamo un marker sulla mappa che viene poi visualizzata sullo schermo, oppure vediamo un’icona che utilizza il radar nella parte superiore dello schermo, oppure ci lasciamo guidare dal gioco stesso. a un elemento decorativo che sporge in lontananza (ultimo caso che si verifica abbastanza raramente). Mentre per Elden Ring è l’esatto opposto. È soprattutto la nostra percezione che si rivela utile per orientarci. Perché qui nessun punto interrogativo sulla mappa o sul sistema GPS. Solo la natura selvaggia e una mappa che è sicuramente utilizzabile ma deve essere prima integrata con frammenti. A differenza di Orizzonte, Elden Ring ha tutto da guadagnare dalla confusione dei giocatori† In FromSoftware, i tesori più preziosi, tra cui armi e poteri, si trovano fuori dai sentieri battuti. Un aspetto centrale del sistema di progressione, è letteralmente camminando che diventi potente e quindi pronto ad affrontare le grandi sfide. Un punto sicuramente presente in Horizon, ma molto meno supportato.

SCELTE ARTISTICHE RADICALI

Non fare errori. In Horizon Forbidden West è del tutto possibile vagare, incontrare missioni o creature che ti renderanno più forte, il che sarà necessariamente utile prima o poi. Ma questo avverrà in modo meno fluido rispetto a Elden Ring, per un semplice motivo: il titolo PlayStation è radicato in una forma di realismo mentre è l’esatto opposto di quello di FromSoftware. Ricordiamo che Horizon è ambientato in un’America molto reale dove un tempo regnavano gli antenati, l’equivalente delle persone del nostro tempo, ma con una tecnologia molto più avanzata. È ancora fantascienza, ma lo studio Guerrilla Games, dietro Horizon, deve fornire ambientazioni sufficientemente credibili da fare una chiara distinzione tra “tecnologia che ha distrutto l’umanità” e “la natura che si riprende i suoi diritti”. Inevitabilmente, questo postulato limita le stravaganze del level design, come i Legacy Dungeons o l’Elden Ring che possono essere visti per miglia. Quindi ha senso che noi di FromSoftware finiamo in un mondo con un aspetto completamente diverso, molto più fantastico.

ESPERIENZE AGLI ANTIPODI

Tutto sommato, è una certezza: Horizon Forbidden West ed Elden Ring non offrono affatto la stessa esperienza. Questa è una buona cosa. I videogiochi, anche se hanno parecchi punti in comune (qui “open world” e “action-adventure”), non sono necessariamente pensati per essere affrontati direttamente. In tal modo, Horizon è molto più mainstream di Elden Ring, con PlayStation tante impostazioni da regolare per personalizzare l’avventura. Ad esempio, la difficoltà può essere modificata al volo, quando vuoi, così come gli strumenti che possono essere guidati o meno durante le missioni, e non è tutto. Il che ti aiuta in gran parte quando ne senti il ​​bisogno. Da parte sua, Elden Ring ti farà pochissimi doni, anche se è esso stesso considerato “Dark Souls easy mode”. Perché a differenza di altri giochi FromSoftware, la nuova struttura open world permette di salire di livello prima di incontrare i boss obbligatori, che spesso sono molto difficili. Ci sono anche cose nuove, specialmente i fantasmi, che ti aiuteranno. Ma l’avventura non sarà affatto facile.

UN APPROCCIO DIVERSO ALLA SFIDA

Quindi è (ancora) una certezza: Elden Ring è un’esperienza che ti spingerà molto di più nelle tue trincee. Ma tutto dipende dalla difficoltà a cui hai impostato Horizon Forbidden West. Perché in modalità “normale”, il titolo di Guerrilla ti darà filo da torcere, con una sfida particolarmente equilibrata. Ancora più del suo predecessore, Horizon ti incoraggia a essere attento e intelligente quando hai a che fare con enormi animali robotici. Puoi sparargli in faccia, ovviamente, ma è meglio mirare con attenzione alle parti che li compongono. Quindi è possibile impostare una potente reazione a catena, estrarre un lanciarazzi per proteggersi o persino far cadere quest’arma per difendersi. Inoltre, le tue munizioni non durano per sempre, costringendoti a volte a ripensare la tua strategia. Anche in Elden Ring devi sapere come adattarti. Ogni capo è animato dai propri gesti. Quindi sta a te decidere se preferisci un’arma leggera o pesante, o un combattimento sul retro. La sua dimensione RPG altamente avanzata ti consente di personalizzare il tuo eroe dalla A alla Z. Insomma, Horizon o Elden Ring, a voi la scelta. Giochi diversi, quindi perché non provarli entrambi?

A proposito di Horizon: Ovest proibito

Profilo di Indee, Jeuxvideo.com

Attraverso IndiaGiornalista jeuxvideo.com

PM

Rudy Gobert, i disagi allo Utah Jazz e al Donovan Mitchell

Caroline travolge Pascal de Sutter ed Estelle Dossin da “Sposato a prima vista”