in

Fortnite è tornato per iOS e Android con GeForce Now! La nostra gestione

Notizie di gioco Fortnite è tornato per iOS e Android con GeForce Now! La nostra gestione

Ecco fatto: la versione touch di Fortnite è disponibile su GeForce Now per i giocatori Android e iOS. Ecco la nostra opinione.

Prendendo il comando nella battaglia contro i prezzi degli App Store e degli app store Android, Fortnite ha perso gran parte del suo pubblico. Non perché non volesse più giocare, ma perché Apple e Google hanno bandito la versione mobile di Fortnite dai loro negozi. Da allora, i giocatori di iPhone non hanno avuto davvero alcuna opzione, mentre i giocatori Android hanno dovuto installare un APK da soli. Non sai cos’è? Questo è esattamente il problema: difficile trovare il grande pubblico con tali principi geek.

GeForce Now, il servizio di cloud gaming di Nvidia, ha lavorato a una soluzione per un po’. La versione touch di Fortnite è in versione beta chiusa da gennaio 2022. Ora le porte sono aperte: tutti possono goderselo! Ecco cosa puoi aspettarti per goderti nuovamente Fortnite sul tuo smartphone o tablet, con i controlli touch.

Nuovo vecchio

Nota che GeForce Now ti chiederà solo due cose: registrati sul sito del servizio e accedi al tuo account Epic Games. Il primo livello del servizio di cloud gaming è effettivamente gratuito, ma è limitato a una sessione di un’ora. Se vuoi solo giocare a Fortnite, non è così restrittivo. Alla fine di quest’ora, non devi far altro che riavviare il gioco e aspettare in coda.

Fortnite mobile su GeForce Now

La versione touch di Fortnite è sorprendentemente nota. Se hai provato la versione mobile del gioco, sei in territorio conquistato. Nonostante la SKU lanciata sia sicuramente la versione PC, tutti i menu sono accessibili tramite touch e il servizio non passa attraverso l’emulazione di un touchpad per funzionare. Avviare un gioco è quindi del tutto intuitivo. Al primo avvio pensavo che il mio account non fosse attivato poiché stavo aspettando controlli separati; non è così. Apri Impostazioni? Premilo. Vuoi iniziare un gioco? Lo stesso. Senza barriere, senza complicazioni.

Il vero Fortnite su dispositivo mobile

Una volta in gioco non ci sono ancora sorprese. E questa è alla fine la vera sorpresa. Tutti i principi della versione mobile “legittima” di Fortnite sono stati riportati in questa versione di cloud gaming, inclusa la possibilità di scegliere tra tre diverse modalità di scatto (automatica, tocca per sparare o pulsante speciale). Per il resto, troviamo l’esatta interfaccia mobile, con le sue molteplici scorciatoie disposte in modo semitrasparente sullo schermo. Un’ampia diagonale aiuta, come qui sul Galaxy Fold 3, a mantenere la massima leggibilità.

Fortnite mobile su GeForce Now

Cosa perdiamo? La possibilità di personalizzare questa interfaccia. Tuttavia, puoi regolare la sensibilità al tocco nelle impostazioni di gioco, almeno così è. Dimentica la capacità di gestire con precisione la grafica, però: questa versione è bloccata con la sua ottimizzazione di base, che offre ancora tutta la potenza dei server GeForce Now per un’esperienza visiva molto migliore di quella possibile su iPhone. Anche in termini di frequenza di aggiornamento, poiché la versione Fortnite GeForce Now funziona a 120 FPS. E se vuoi collegare un controller, o anche una tastiera e un mouse, al tuo smartphone o tablet… devi solo farlo. Ordinario. È chiaramente compatibile in quanto è la versione PC.

Il giusto matchmaking

La cosa più sorprendente è che il matchmaking funziona anche come la versione mobile. Non sono un giocatore di Fortnite e l’ho utilizzato principalmente per benchmark smartphone: so quindi riconoscere un server con bot e giocatori tattili. Sono arrivato 8° e tutti i miei avversari sembravano avere tutti i problemi che stavo mirando. Conclusione ? Siamo tutti sullo stesso piano.

Fortnite mobile su GeForce Now

Sembra che Epic Games abbia pianificato bene la sua mossa. Se Fortnite su GeForce Now è davvero la versione per PC, il gioco sembra separare i suoi giocatori touch dai suoi giocatori di controller e tastiera/mouse. E grazie a questo, può posizionarli in diverse parti. Quindi niente panico: i giocatori mobili più accaniti non saranno spazzati via dai giocatori di PC e dagli utenti di console in mezzo secondo. Tuttavia, manteniamo ancora il vantaggio del cross-play, e quindi la possibilità di raggrupparsi con un amico indipendentemente dalla sua piattaforma di origine.

Fai attenzione al tuo appuntamento

Insomma, GeForce Now ed Epic Games hanno fatto le scelte giuste in merito al ritorno di Fortnite sul mobile. L’esperienza è simile alla versione mobile in ritardo, tranne per il fatto che è molto più bella ed efficiente. Il principio del matchmaking, che ben si adatta alla piattaforma, fa sì che quando Fortnite arriverà presto sull’xCloud di Microsoft, tutti i giocatori touch in cloud e in locale potranno giocare tra loro.

Fortnite mobile su GeForce Now

Attenzione però: è meglio non giocare sul tuo 4G/5G. Ricorda, il cloud gaming divorerà i tuoi dati in un istante, poiché il principio è trasmettere lo schermo esterno di un PC della concorrenza al tuo smartphone e consentirti di interagire con esso. Per semplificare, immagina una sorta di video interattivo di YouTube. Tuttavia, la piattaforma di Nvidia è particolarmente impressionante in termini di latenza e stabilità. Questa esperienza di Fortnite lascia a chiedersi quali siano le possibilità di un mondo coperto da 5G e abbonamenti illimitati per il futuro dei videogiochi.

La NASA riceve strani dati dalla sonda Voyager 1

Questo laptop da gioco con RTX 3070 vede il suo prezzo crollare di quasi € 800