in

gli alimentatori devono resistere a picchi fino a 1800W

Abbiamo parlato molto degli alimentatori PCIe Gen5. Infatti, la nuova connessione 12VHPWR consente a un singolo cavo di passare fino a 600 W di potenza continua. Abbiamo già testato uno di questi alimentatori con il GIGABYTE UD1000GM PCIe 5.0† Come l’attuale RTX 3090 Ti, le prossime schede NVIDIA GeForce RTX 4000/5000 e AMD Radeon RX 7000 utilizzeranno questo connettore. Ma cosa impariamo da questo? Stefano estonelo specialista di potenza di Intel, è che le schede grafiche di nuova generazione a volte aumentano 1350 wattper il 3090 Ti dato a 450W) per 100 ms. Pertanto, con un RTX 4090 ad esempio a 600W, lil consumo di picco può arrivare fino a 1800 Watt† Nello specifico va tenuto presente che il TGP della carta può essere triplicato per brevi periodi di tempo.

Alimentatori ATX 3.0: più importanti di quanto si pensi inizialmente

Per affrontarlo correttamente, devi ovviamente passare oltre il nuovo standard ATX 3.0† Come abbiamo già spiegato, gli attuali alimentatori hanno un design molto vecchio. Stiamo attraversando una grande evoluzione. L’ATX 3.0 consente all’alimentatore di fornire tali picchi di potenza mentre continua a fornire alimentazione al resto dei componenti del PC come CPU, RAM, SSD, ecc. In questo modo il PC non si blocca a causa della mancanza di alimentazione sull’alimentatore. Questa nuova generazione di blocchi utilizza quindi condensatori più potenti e più grandi. Allo stesso modo, è anche per questo motivo che i blocchi ad alto wattaggio sono consigliati per le future schede grafiche in modo che possano sopportare tali consumi senza sussultare per il breve lasso di tempo necessario.

PCIe Gen5: gli alimentatori devono gestire picchi fino a 1800 W

Come abbiamo visto durante il nostro test, il nuovo cavo per PCIe Gen5 ha quattro fili di segnale. Questi forniscono la comunicazione tra l’alimentatore e la scheda grafica, in modo che sappia quale alimentazione è disponibile.

Un produttore di schede ora sa che gli è consentito spingere il 200% della potenza massima degli alimentatori per 100 microsecondi o il 120% della potenza massima dell’alimentatore per 100 millisecondi.

Cavo PCIe Gen5 12VHPWR

Tieni inoltre presente che se secondo Intel hai una GPU che consuma 300 Watt, una CPU da 300W e hai 150 Watt per il resto della configurazione, basterà un alimentatore ATX 3.0 da 750W ben progettato. D’altra parte, con un blocco in ATX 2.X, sarebbe necessario un blocco con una potenza di 1100 watt affinché il blocco gestisca i picchi di consumo della GPU. Come capirai, l’alimentatore ATX 3.0 è uno sviluppo importante da non trascurare.


Cyril Hanouna ha divorziato da Emilie, madre dei suoi figli: “Lei è straordinaria…”

Risultati AEW Dynamite per il 20 aprile 2022