in

Il governo del Regno Unito vince questa lunga battaglia, i fan possono gioire

Piaccia o no, il gioco online è una parte enorme del mercato dei videogiochi in questi giorni. Come le piattaforme di streaming, i produttori offrono molti abbonamenti diversi che danno accesso a diversi tipi di servizi. Ma alcuni non sono sempre facili da capire per i giocatori. Una scoperta che spinge PlayStation e Nintendo a rivedere la loro copia.

Abbonamenti non sempre chiari

Per anni, l'”online” è una parte centrale del mondo dei videogiochi† Alcuni dei titoli più popolari come i franchise dovere, Campo di battaglia Vero League of Legends si basano principalmente sulla loro modalità multiplayer, mentre altri impongono una connessione permanente, anche in solitaria. Per quest’ultimo caso impegnato con Gran Turismo 7 esclusivo per PS5.

Parlando di PlayStation, abbiamo appreso che l’azienda, come i concorrenti di Nintendo, sarebbe costretta a rivedere la sua politica di abbonamento online. In questione ? Una panoramica delle pratiche di abbonamento ai giochi online, condotta dalla UK Competition and Markets Authority (CMA). Questo ha infatti rivelato alcuni problemi, come il rinnovo automatico degli abbonamenti o le politiche poco chiare. Vi spieghiamo in cosa si impegnano le due società giapponesi.

Cambiamenti di benvenuto

Sul lato PlayStation, l’azienda è ora impegnata a raggiungere gli abbonati PlayStation Plusche presto si trasformerà per competere con il GamePass di Xbox) quando smettono di utilizzare i suoi servizi per troppo tempo, per ricordare loro che è possibile disdire l’abbonamento. Se, nonostante la ripartenza, l’inattività dei giocatori colpiti persiste, allora PlayStation dovrà terminare il relativo abbonamento.

Per quanto riguarda Nintendo, madre di Wii, DS e Switch, ci sarà un piccolo cambiamento che potrebbe fare la differenza per i giocatori che tendono a non controllare in cosa si stanno impegnando. L’opzione di rinnovo automatico su Nintendo Switch Online non è più l’opzione predefinita. evitando di riscuotere sempre di più nell’aria per essere regolarmente cancellati senza accorgersene.

Insomma, buone notizie per i giocatori, che dovrebbero sentirsi un po’ più rispettati, e molto di ciò dovrebbe far risparmiare denaro d’ora in poi!

Champions League – Il Liverpool si è qualificato alle semifinali dopo il pareggio sfrenato contro il Benfica (3-3)

Un mese prima dell’Eurovision Song Contest, Alvan & Ahez stanno già portando l’Europa in Breton, in Bretagna