in

Intel Arc: le schede grafiche desktop non arriveranno prima della fine dell’estate, affronteranno le GeForce RTX 40

5

Intel ha riconsiderato la sua tabella di marcia per quanto riguarda le sconcertanti versioni delle sue schede grafiche gioco Serie dell’arco A. La società afferma che Arc 5 e Arc 7 per desktop non sono previsti fino alla fine dell’estate nella migliore delle ipotesi.

Intel serie A

L’uscita delle schede grafiche Intel Arc A-Series di prima generazione si trasforma in una saga, con le sue delusioni, i suoi imbrogli e i suoi molteplici colpi di scena. Promessa inizialmente nel primo trimestre del 2022 dai team Intel, alla fine la serie avrà diritto solo al lancio cartaceo delle sue versioni mobili entry-level (Arc 3). Da allora, la disponibilità è stata limitata all’integrazione in un unico laptop, marchiato Samsung e venduto esclusivamente in Corea del Sud. Erano attesi i modelli di fascia media e alta (Arc 5 e Arc 7), così come le versioni desktop nel terzo trimestre. Infine, il case diventa un po’ più spesso.

Prima di entrare nei dettagli, consideriamo innanzitutto che Intel ha pianificato la produzione di 4 milioni di GPU entro il 2022† Non è molto, l’attuale produzione di GPU dedicate che combinano chip AMD e Nvidia è compresa tra 50 e 70 milioni di unità all’anno. Quindi è chiaro che Intel non è nella posizione di sopraffare il mercato, soprattutto se deve soddisfare i produttori di laptop, i produttori di schede di terze parti e gli integratori di desktop allo stesso modo.

Il mercato al dettaglio aspetterà fino alla fine dell’estate

Tuttavia, Intel ha voluto dissipare la nebbia che circonda la disponibilità delle sue varie versioni di schede grafiche Arc. In primo luogo, l’azienda indica che i laptop dotati di schede grafiche Arc 3 sono ora pronti per la consegna in tutto il mondo. Quindi dovremmo vedere presto le prime referenze in Francia. Per le versioni mobile Arc 5 e Arc 7 si parla sempre di inizio estate e questo a livello globale.

Pubblicizza, i tuoi contenuti continuano qui sotto

Mercato Arco 3 mobile Arc 5 e Arc 7 mobile Arco 3 desktop Desktop di Arc 5 e Arc 7
Cina/Corea (OEM) Ora disponibili Inizio estate secondo trimestre Attuale/fine estate
Cina (al dettaglio) Dopo gli OEM Dopo gli OEM
Mondo (OEM) in consegna Inizio estate terzo trimestre Attuale/fine estate
Mondo (dettaglio) Dopo gli OEM Dopo gli OEM

Rimane la spinosa questione delle versioni desktop, versioni acquistabili presso negozi specializzati per l’installazione su computer fissi. Intel aveva inizialmente indicato che questi modelli sarebbero stati offerti nel secondo trimestre. Ancora una volta, questa è una mezza verità. In effetti, questa scadenza vale solo per i modelli entry-level (Arc 3) e solo nel mercato OEM cinese, che ama le schede video entry-level, è vera. Inizialmente, le schede saranno quindi integrate solo in macchine complete vendute da produttori di computer fissi (gli OEM). I partner OEM nel resto del mondo saranno serviti in una seconda fase, durante il terzo trimestre e ancora esclusivamente sui modelli Arc 3.

Il prossimo passo avverrà più avanti in estate, secondo Intel, quindi probabilmente intorno a settembre. Questo periodo coincide con la disponibilità di schede grafiche desktop di fascia media e alta (Arc 5 e Arc 7). E ancora, c’è disponibilità per i partner OEM di Intel per l’integrazione in PC completi.

Pubblicizza, i tuoi contenuti continuano qui sotto

Il pubblico in generale non sarà ovviamente dimenticato, ma dovrà essere ancora più paziente. Intel indica quindi che la fornitura di schede grafiche al dettaglio avverrà sistematicamente dopo che gli OEM saranno stati serviti. In altre parole, non aspettarti che il desktop Arc 3 arrivi nei negozi prima della fine dell’estate e Arc 5 e Arc 7 prima dell’inizio dell’autunno.

Un ritardo che rimescola le carte contro la concorrenza

Intel serie A

Se Intel ora offre una roadmap leggermente più dettagliata, non è ancora molto precisa. E se l’azienda sta attenta a non usare il termine ritardo, deve ammettere che non riesce a rispettare le scadenze fissate quasi un anno fa. Questo ritardo e questo dilagare della disponibilità possono essere dovuti a problemi di produzione – il Covid non aiuta, è vero – ma anche a una mancata maturità della parte software (soprattutto i driver). Anche questo è un punto che l’azienda non nega, Lisa Pearce – responsabile della parte software – indica in un post sul blog che ci sono stati ritardi nello sviluppo.

Pubblicizza, i tuoi contenuti continuano qui sotto

Tuttavia, i mesi passano e se le schede grafiche Intel Arc serie A dovessero inizialmente posizionarsi contro la GeForce RTX 30 e altre Radeon RX 6000, alla fine le cose sarebbero molto diverse. In effetti, tutte le indicazioni sono che la GeForce RTX 40 di Nvidia potrebbe vedere la fine della scheda logica in un periodo simile a quello di Arc 5 e Arc 7, tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno. Lo stesso sarebbe vero per le Radeon RX 7000.

Intel sarà in grado di lavorare con queste nuove generazioni di AMD e Nvidia? Purtroppo la faccenda sembra molto complicata. Perché non dimentichiamo che la migliore versione di Intel (Arc 7) è fatta per combattere contro la GeForce RTX 3070 e la Radeon RX 6800. Tuttavia, la GeForce RTX 40 e la Radeon RX 7000 promettono di essere particolarmente veloci, il che fa temere un L’arco 7 aumenta. che si posizionerà al meglio contro i modelli di fascia media concorrenti. Tutto ciò che resta per Intel è quindi la capacità di combattere sui prezzi, un’area che è ancora molto complicata da gestire per AMD e Nvidia. Per quanto ci riguarda, la gamma core può giocare un ruolo offrendo soluzioni con un interessante rapporto qualità-prezzo.

In conclusione, è evidente il ritorno di Intel nel segmento delle schede grafiche gioco è un po’ doloroso. Non che i prodotti non siano tecnologicamente interessanti – anche i test iniziali dei cellulari Arc 3 sono incoraggianti – ma piuttosto in quello che sembra essere un programma di rilascio incontrollato e parzialmente mancato. Si spera, tuttavia, che Intel possa accelerare il passo per le sue prossime generazioni, per essere sicura di rilanciare il mercato.

Pubblicizza, i tuoi contenuti continuano qui sotto

Pubblicizza, i tuoi contenuti continuano qui sotto

Air France: una nuova business class per i voli a lungo raggio

Posso posticipare le mie ferie pagate fino a dopo il 31 maggio?