in

iPhone 14 Pro e 15 Pro: grandi cambiamenti nella prospettiva

Apple dovrebbe sviluppare ulteriormente il design di iPhone 14 Pro e 14 Pro Max scegliendo blocchi fotografici più spessi. Il notch dovrebbe lasciare il posto a un doppio pugno, mentre Face ID potrebbe andare sotto lo schermo dell’iPhone 15 Pro.

I nuovi iPhone arriveranno solo tra pochi mesi, ma cominciano a girare molti rumors. Si riferiscono al futuro vintage di Apple, ovvero l’iPhone 14, ma anche l’iPhone 15 che sarà lanciato nel 2023. L’azienda di Cupertino dovrebbe infatti cambiare il design di questi dispositivi ed è tempo di fare il punto su cosa ci aspetta.

Quattro iPhone dovrebbero vedere la luce nel 2022 e Apple deve sbarazzarsi della sua gamma “mini”.† Nonostante alcune qualità, quest’ultimo non ha mai convinto davvero (leggi la nostra prova dell’iPhone 13 mini) e il brand proporrà invece smartphone di grandi dimensioni. L’iPhone 14 da 6,1 pollici sarebbe accompagnato da una versione “Max” da 6,7 ​​pollici; una strategia che ricorda quella della serie Pro. Si parla anche di un iPhone 14 Pro da 6,1 pollici e di una variante Pro Max da 6,7 ​​pollici.

iPhone 14 Pro: blocchi fotografici più spessi e fine della tacca

Le voci circolano da diverse settimane sulla famosa tacca† Sebbene l’iPhone 13 lo abbia prima rimpicciolito, il notch è ancora dibattuto e molti ne stanno aspettando la scomparsa. Era già stato detto quest’anno, quando saranno rilasciati iPhone 14 Pro e 14 Pro Max.

iPhone 14 Pro
L’iPhone 14 Pro. © Max Weinbach

Per la prima volta, Apple sarebbe uscita dalla tacca per offrire un doppio pugno “pillola”. Con questo sistema, Apple manterrebbe Face ID (senza posizionarlo sotto il display) integrando i sensori TrueDepth utilizzati da questa funzione in questo pugno allungato. Un altro pugno, classico e simile a quello della maggior parte degli smartphone Android, avverrebbe sulla parte frontale per ospitare una fotocamera. Ricordiamo che solo le varianti Pro sarebbero interessate dall’arrivo del notch.

Verso un blocco fotografico più prominente

Il fronte non sarebbe l’unico ad evolversi quest’anno. Secondo gli schemi: condivisa di Max Weinbach, i blocchi fotografici sul retro dovrebbero comunque occupare spazio e sporgere ancora di più. Mentre il blocco dell’iPhone 13 Pro sporge di 3,6 mm dallo chassis; quello dell’iPhone 14 Pro avrebbe uno spessore di 4,17 mm. Stessa osservazione per iPhone 14 Pro Max che dovrà accontentarsi di una “gobba” più imponente (4,17 mm contro 3,6 mm per il modello attuale).

Anche il blocco fotografico sarebbe leggermente più grande, passando da 35,01 x 36,24 mm sul 13 Pro Max a 36,73 x 38,21 mm. In termini di dimensioni si possono prevedere piccole modifiche per i due modelli Pro. L’iPhone 14 Pro sarebbe leggermente più grande (147,46 mm contro 146,7 mm) e più spesso (7,85 mm contro 7,65 mm), mentre la larghezza rimarrebbe a 71,45 mm.

Per quanto riguarda la versione 14 Pro Max, l’altezza sarebbe praticamente identica (160.7 mm contro 160.8 mm attuali); mentre la larghezza sarebbe leggermente ridotta, a 77,58 mm da 78,1 mm. Lo spessore aumenterebbe anche a 7,85 mm (contro i 7,65 mm di oggi) e il rigonfiamento della fotocamera dovrebbe essere preso in considerazione.

L’aggiunta del blocco aumenterebbe lo spessore dell’iPhone 14 Pro (Max) a 12,02 mm, rispetto agli 11,25 mm della versione attuale.

iPhone 14 Pro Max
L’iPhone 14 Pro Max. © Max Weinbach

iPhone 15 Pro: Face ID scomparirebbe sotto lo schermo grazie a Samsung

Tra le novità c’è anche un’altra informazione sull’iPhone 15 Pro. Nel 2023, grazie agli sforzi di Samsung, Apple potrebbe finalmente offrire Face ID sotto lo schermo. La filiale Display del gruppo sudcoreano sta lavorando a una nuova tecnologia di telecamere sotto lo schermo l’elettrico† Previsto per essere offerto sugli smartphone pieghevoli del brand, sarebbe poi offerto sulla gamma Pro dell’iPhone 15. Promettente, questa tecnologia della fotocamera “nascosta” sotto il display è suscettibile di miglioramento e non è del tutto invisibile; come evidenziato dal display del Galaxy Z Fold 3. Samsung sta cercando di perfezionare il suo processo e si dice che stia collaborando con la canadese OTI Luminonics.

La fotocamera sotto lo schermo del Galaxy Z Fold 3 non è completamente invisibile. © Journal du Geek

Come dovrebbe essere, si dice che Apple stia esplorando varie opzioni e stia anche cercando soluzioni alternative. Sappiamo anche che LG Display sta sviluppando la propria tecnologia per fotocamere sotto lo schermo.

Il pugno, una soluzione di transizione per Apple?

Per Apple, questo cambiamento rappresenterebbe un importante punto di svolta. L’azienda offre attualmente diversi sensori, incluso Face ID, all’interno di una tacca nella parte superiore del suo iPhone. Lo schermo sarebbe comunque forato per ospitare la fotocamera frontale; ma il produttore americano potrebbe continuare ad offrire il suo sistema di riconoscimento facciale in tutta discrezione.

Questo cambiamento rispetto al 2023 può sembrare curioso poiché Apple prevede di offrire una perforazione a forma di pillola per iPhone 14 Pro. Tuttavia, non è da escludere la possibilità che Apple opti per una soluzione transitoria. Inoltre, sul classico iPhone potrebbe poi nascere l’idea di offrire uno schermo forato. Ciò consentirebbe al marchio di differenziare meglio le sue gamme, sia indoor che outdoor. Secondo Mark Gurman, i futuri iPhone non dovrebbero avere lo stesso chip e la serie Pro dovrebbe essere l’unica approfitta di un nuovo motore† I modelli “classici” manterrebbero il chip dell’anno precedente.

Stéphanie fredda con Nicolas dalla trasmissione di “Koh-Lanta”

ecco la moda che sta facendo breccia in internet questa primavera!