in

l’annuncio del suo sensore fotografico da 200 MP ne dimostra l’inutilità

Samsung ha deciso di fare una bella dimostrazione del suo sensore fotografico Isocell da 200 megapixel. Pubblicità a doppia faccia.

Foto dimostrativa del sensore Samsung da 200 mp
Fonte: Samsung

Caccia la corsa dei megapixel che i produttori cinesi amano, Samsung ha presentato il suo primo sensore fotografico Isocell HP1 da 200 megapixel nel 2021† Una definizione da record per un sensore che alla fine dovrebbe essere trovato negli smartphone. Il marchio ha quindi pubblicato un annuncio il 26 maggio 2022 per vendere le capacità di questo sensore fotografico. Una dimostrazione impressionante, ma un po’ controproducente a pensarci bene.

Una foto di 616 m²

L’annuncio mostra uno sguardo dietro le quinte di un poster gigante. Un fotografo utilizza il sensore Isocell HP1 da 200 megapixel di Samsung per catturare un gatto molto carino. Le squadre poi si occupano di stampare la foto su un poster di 28 metri per 22 o 616 m².

collegamento youtubeIscriviti a Frandroid

Questo è davvero un risultato tecnologico impressionante. Ora siamo in grado di catturare 200 milioni di pixel in un piccolo sensore fotografico. Ma cosa rivela davvero questo annuncio al di fuori della dimostrazione?

A cosa serve un sensore del genere?

Ciò che effettivamente indica la pellicola vuota è che per sfruttare al massimo questo sensore da 200 megapixel, devi stampare un poster gigantesco. Fin dagli albori della fotografia digitale, l’aumento della definizione dei sensori ha permesso di migliorare, in particolare, le possibili dimensioni delle stampe fotografiche. È chiaro che ormai abbiamo superato di gran lunga le esigenze di tutti.

Inoltre, Samsung non fornisce mai i dettagli esatti per catturare questa foto. Sappiamo che in fotografia, il sensore non è tutto, non è che l’anello di una grande catena. Per creare una foto stampabile in un tale formato, sospettiamo che il brand non abbia utilizzato un semplice obiettivo integrabile in uno smartphone.

Samsung afferma inoltre che “Tutte le immagini mostrate sono solo a scopo illustrativo e potrebbero non essere una rappresentazione esatta del prodotto o delle immagini create con il prodotto. Tutte le immagini sono state modificate, alterate o migliorate digitalmente“. Attenzione, questo è qualcosa di molto classico nella pubblicità. Troviamo questo tipo di menzione tra tutti gli annunci per smartphone che cercano di vendere le loro capacità fotografiche. “

Ovviamente può essere utile aumentare la definizione di un sensore fotografico. In particolare, stiamo pensando alla possibilità di ritagliare una parte della foto senza perdere dati o aumentare la quantità di informazioni che il software di elaborazione delle foto può utilizzare. Con un sensore da 200 megapixel, Samsung vuole anche migliorare la registrazione video in 8K.

Non è quindi proprio questa pubblicità a convincerci della necessità di un sensore da 200 megapixel in uno smartphone. Tuttavia, è una scommessa sicura scattare una foto di un gatto e mostrarla su 616 mq. L’idea migliore di questo annuncio senza dubbio.


Per seguirci vi invitiamo a: scarica la nostra app per Android e iOS† Puoi leggere i nostri articoli, file e guardare i nostri ultimi video di YouTube.

AMD FSR 2.0 vs. DLSS: prime conclusioni

PS4: i 6 giochi da vedere a giugno 2022