in

Le prime immagini scientifiche del telescopio spaziale James Webb sono previste per metà luglio

pubblicato lunedì 09 maggio 2022 alle 20:43

Le prime immagini scientifiche e a colori del telescopio spaziale James Webb, il più potente mai lanciato nell’orbita terrestre, sarebbero state svelate a metà luglio, ha annunciato lunedì un funzionario responsabile del programma.

Queste immagini, che promettono in modo spettacolare, sono attese dai ricercatori di tutto il mondo e dovranno dimostrare le immense capacità di James Webb.

La data esatta di pubblicazione di questo vero e proprio pacchetto a sorpresa verrà specificata in seguito e il suo contenuto sarà tenuto segreto fino all’ultimo minuto.

Le immagini scattate con i quattro strumenti scientifici a bordo verranno rilasciate, ha promesso Klaus Pontoppidan, responsabile del programma scientifico di James Webb presso lo Space Telescope Science Institute, che gestisce il telescopio da Baltimora.

Un’altra indicazione: “tutti i temi” delle osservazioni scientifiche al telescopio saranno rappresentati, ha detto in conferenza stampa. Vale a dire: l’universo molto giovane, il ciclo vitale delle stelle, o esopianeti…

Il telescopio funziona nell’infrarosso e quindi vedrà “colori che non sono nello spettro visibile” con l’occhio, ha detto Pontoppidan. Quindi per la pubblicazione sarà necessario “tradurre i colori infrarossi in colori visibili che le persone possono vedere”.

Entro la fine di aprile, James Webb aveva completato la fase di allineamento tra il suo enorme specchio primario ei suoi quattro strumenti scientifici.

Le immagini scattate con il telescopio sono già state pubblicate, ma si trattava di enormi campi stellari usati per calibrare gli strumenti, non di bersagli astrofisici di interesse scientifico.

Affinché le immagini vengano rivelate a metà luglio, è stato riunito un comitato per compilare una lunga lista di potenziali obiettivi, ordinati in ordine di priorità. Quali saranno alla fine presi di mira dipende da quando il telescopio potrà osservarli, ha detto Pontoppidan.

James Webb, un progetto internazionale da 10 miliardi di dollari, è stato lanciato con successo a Natale e ora si trova a 1,5 milioni di chilometri dalla Terra.

Dopo la pubblicazione di queste prime immagini scientifiche, inizia il primo ciclo di osservazione ufficiale. James Webb, in particolare, dovrebbe permettere di osservare le prime galassie, che si sono formate solo poche centinaia di milioni di anni dopo il Big Bang.

La missione del telescopio dovrebbe durare almeno 5 anni, ma il telescopio ha abbastanza carburante per durare per più di 20 anni.

Adidas, Nestl, Aperam, Euroapi, Prosus, Scor, Valneva, Solutions 30…

Se ti piacciono i display OLED e futuristici, adorerai i nuovi laptop Asus