in

Nvidia rilancia la scheda grafica preferita di Crypto Miners e non è quella che pensi

Hardware di notizie Nvidia rilancia la scheda grafica preferita di Crypto Miners e non è quella che pensi

Mentre Nvidia continua la sua corsa per una tecnologia ancora migliore, il mercato è rimasto senza componenti elettronici. Se potessimo notare un aumento sbalorditivo dei prezzi di vari componenti del PC durante questa crisi COVID, Nvidia potrebbe benissimo tornare al carico utile dove non ce lo aspettavamo.

Una scheda grafica Nvidia economica

AMD e Nvidia hanno sempre offerto schede grafiche entry-level per riempire l’intero mercato. Che si tratti della GT 1030 nel 2017, un anno dopo la GTX 1080 che si è seduta orgogliosamente sul trono con i suoi 8 GB di memoria video dedicata e un anno prima dell’arrivo delle schede RTX sul mercato.

Con il passaggio dall’architettura Turing ad Ampere, Nvidia ha soppiantato la domanda con il famoso Ray-Tracinguna tecnologia che consente ai giocatori di godere di effetti di luce molto più realistici e qualitativi.

Tocco finale, DLSS (Deep Learning Super Sampling) ha fatto la sua comparsa in questo momentouna tecnologia che consente ai giocatori di aumentare facilmente la propria risoluzione senza grandi cali di framerate. Ovviamente, sfruttando una migliore qualità grafica, in una risoluzione più consistente: cosa vogliono le persone?

Sfortunatamente, e lo sappiamo tutti, la crisi sanitaria globale non era inclusa nei piani di Nvidia. Da metà 2019, il prezzo delle parti è salito alle stelle a causa della mancanza di materie prime.

Per esempio, l’RTX 2070 era previsto per un prezzo iniziale di 639 €, ha visto il suo prezzo esplodere e si è aggirato intorno ai 900 €† Lentamente ma inesorabilmente, i prezzi attesi stanno tornando al loro posto nei vari store, momento perfetto per Nvidia per annunciare le loro nuove gamme di schede grafiche.

Nvidia rilancia la scheda grafica preferita di Crypto Miners e non è quella che pensi

Nvidia ha recentemente formalizzato la propria presenza al Computex TaiwanLunedì 23 maggio alle 20:00 ora locale, ovvero martedì alle 5:00 nelle nostre regioni francesi.

Oltre a un potenziale formalizzazione della serie 4000 durante questo evento, Nvidia ha saputo sorprenderci con l’arrivo di una carta molto più conveniente per i piccoli budget.

Una GTX 1630: per cosa?

Naturalmente possiamo chiederci se questa scelta sarebbe adatta ai nostri futuri PC. Che tu sia un giocatore o meno, è importante capire quale sarà l’uso di un prodotto del genere. In questo momento, nessuna specifica tecnica è trapelata ancora, figuriamoci svelato. Ma visto il profilo della sorella maggiore, la GTX 1650, potremmo potenzialmente ospitare una GTX 1630 dotata di 2 GB di memoria video dedicata.

Nvidia rilancia la scheda grafica preferita di Crypto Miners e non è quella che pensi

Fonte : videocardz.com

Se seguiamo la logica di Nvidia, questa GTX 1630 potrebbe sostituire la 1650 (4 GB) ma anche la famosa GT 1030che è ancora una delle schede grafiche più popolari del marchio.

Ma se Nvidia lancia la sua serie 4000 che mira a migliorare ulteriormente l’architettura dell’amplificatore, potremmo chiederci a chi potrebbe servire questa famosa GTX 1630.

La GT 1030 e la GTX 1630 potrebbero avere una cosa in comune: l’uso massiccio da parte dei minatori di criptovalute.
La prima mappa rilasciata a maggio 2017 è ancora al primo posto nella maggior parte dei negozi online e c’è una ragione per questo.

Con i suoi 2 GB di memoria video dedicata e il suo prezzo contenuto (circa 100€), il GT 1030 è il piccolo tesoro dei minatori di criptovalute. Un rapporto qualità/prezzo che potrebbe rendere la GTX 1630 adatta allo stesso utilizzo.


Ulteriori informazioni su Nvidia DLSS e AMD FSR

Guida all’acquisto delle migliori schede grafiche

Recensioni della scheda grafica GeForce RTX 3000

Missione su Marte: la NASA deve affrontare un grosso problema

Final Fantasy 7 Remake: parte 2 novità il mese prossimo?