in

Ora è possibile giocare al primo Zelda direttamente sul web

Se non vedi l’ora del prossimo episodio di Respiro del selvaggioforse puoi aspettare mentre ti immergi di nuovo nel primo Zeldache ora può essere giocato direttamente sul web.

Uscito in Europa nel 1987, La leggenda di Zelda ha ora acquisito lo status di gioco di culto. La primissima opera della saga di Zelda, che ora include dozzine di giochi, ha gettato le basi per quello che sarebbe diventato un vasto universo di videogiochi globali. Da allora, i fan lo hanno afferrato e messo Zelda, Link, Gerudos o Goron in tutte le salse e su tutte le piattaforme. Dal 29 aprile 2022 è persino possibile riprodurre il primo Zelda tramite il tuo browser web.

Connor Clarkuno sviluppatore di Google, ha lanciato un sito che permette a Zelda. giocare con nient’altro che un computer, tastiera e mouse. Con pochi clic e dopo aver inserito il tuo nickname, verrai calato in Hyrule con il tuo scudo, una manciata di cuori e nient’altro. È quindi possibile ri-esplorare il gioco del 1987 comodamente dal proprio computer, tablet o telefono. Dì addio a TV CRT, cartucce impolverate e cavi aggrovigliati: questa versione di Zelda non richiede altro che un po’ di tempo e dedizione.

Centinaia di versioni disponibili

Per essere più precisi, il lavoro di Connor Clark va ben oltre il semplice trasferimento di un classico Nintendo sul web. L’intero motore di Zelda Classic è stato reso disponibile agli utenti web. Basato sul primo gioco, questo set di strumenti ti consente di creare e giocare a molte versioni fan di Zelda. Tutti i titoli conservano lo spirito e l’aspetto di Zelda, ma alcuni (chiamati “missioni”) differiscono radicalmente dal titolo base. In alcuni sono stati aggiunti dungeon, in altri sono stati inventati nemici, a volte le meccaniche di gioco sono state ottimizzate… In breve, il motore di Zelda Classic va ben oltre il semplice emulatore che ti consente di giocare al titolo cult di Nintendo.

Pubblicizza, i tuoi contenuti continuano qui sotto

Come spiega Connor Clark sul suo sito,molti sono i successori spirituali dell’originale, forse con una grafica migliorata, ma molto riconoscibili come un gioco di Zelda. La loro complessità, qualità e durata variano. Attenzione, alcuni sono semplicemente orribili, quindi usa il tuo giudizio e usa le classifiche per guidarti.Il sito contiene centinaia di versioni diverse: per vedere più chiaramente così puoi andare al sito di Zelda Classic per visualizzare tutte le missioni disponibili.

Se vuoi giocare solo al gioco originale, vai sul sito messo online da Connor Clark, scegli Elenco missioni, quindi 1st Quest e infine fai clic su Gioca. Puoi quindi riscoprire questo classico NES. E se ti senti un hacker, puoi persino creare missioni con l’editor di gioco incluso. In effetti, l’intero motore di Zelda Classic è open source e consente a chiunque voglia sporcarsi le mani di creare nuove avventure in Hyrule.

Pubblicizza, i tuoi contenuti continuano qui sotto

Pubblicizza, i tuoi contenuti continuano qui sotto

Wall Street celebra una decisione della Fed meno rigida del temuto – 05/04/2022 at 22:44

Binance ottiene finalmente la registrazione presso l’AMF come PSAN