in

Perché è meglio aspettare prima di acquistare uno smartphone Android

L’acquisto di un nuovo smartphone non va preso alla leggera, soprattutto quando gli annunci stanno scuotendo il mercato. Ti spieghiamo perché potrebbe valere la pena aspettare un po’ prima di cambiare smartphone.

Vuoi cambiare smartphone? Probabilmente non è il momento migliore per farlo. Se molti elementi possono portare a un rinnovo prematuro della tua attrezzatura (rottura, furto, smarrimento, ecc.), potresti semplicemente voler cambiare la latteria o optare per un modello più efficiente. In questo articolo, ti spieghiamo perché aspettare può essere interessante…a meno che non trovi un ottimo affare.

I nuovi chip Snapdragon sono un punto di svolta

Non te lo sarai perso, Qualcomm ha appena presentare nuovi SoC per smartphone† Il più atteso è Snapdragon 8+ Gen 1 che, logicamente, prende il posto dell’attuale Snapdragon 8 Gen 1. Qualcomm ha sorpreso ancora una volta al nome del suo chip “refresh”, ma questo non è l’unico vantaggio di questo chip marchiato “+”.

Qualcomm promette notevoli miglioramenti quest’anno che devono dimentica i problemi dello Snapdragon 8 Gen 1† Potente, questo SoC ha equipaggiato molti smartphone di fascia alta o premium dall’inizio dell’anno. Molti di questi modelli passato per le nostre mani e uno dei problemi con i dispositivi di punta Android rilasciati nel 2022 è: la loro tendenza a riscaldarsi† Questo varia da modello a modello a seconda delle scelte del produttore, ma questo errore di solito causa problemi di prestazioni o durata della batteria.

Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1 e Snapdragon 7 Gen 1
© Qualcomm

Modelli che puntano alle massime prestazioni lotta per mantenerlo freddo † altri sembrano un po’ riluttanti ad evitare il surriscaldamento. Gli smartphone non amano il calore, però, ed è a questo punto che lo Snapdragon 8+ Gen 1 spera di distinguersi. Il chip premium mantiene la maggior parte delle caratteristiche dello Snapdragon 8 Gen 1, ma promette il meglio in termini di prestazioni e soprattutto autonomia.e. Come dovrebbe essere, Qualcomm sfrutta l’arrivo di un chip “+” per annunciare un miglioramento delle prestazioni del 10% e un aumento del 30% dell’efficienza energetica rispetto alla generazione precedente.

Meno riscaldamento e più autonomia

Quest’ultimo elemento è probabilmente il più interessante, in quanto ha a impatto molto visibile sull’autonomiae. Qualcomm, infatti, garantisce agli utenti la possibilità di guardare 80 minuti in più di video in streaming o 50 minuti in più di navigazione sui social network. Sul versante delle telefonate, l’autonomia aumenta di oltre 5 ore, mentre la riproduzione audio sale alle 17.00. Numeri interessanti che Qualcomm deve alle sue ottimizzazioni, ma non solo.

Per migliorare il proprio SoC, Qualcomm ha deciso di abbandonare Samsung a favore di TSMC. Lo Snapdragon 8+ Gen 1 rimane inciso a 4 nmma l’incisione dell’azienda taiwanese è più efficace di quella della sua controparte sudcoreana.

Come avrete capito, il nuovo SoC di Qualcomm per smartphone di fascia alta porta interessanti miglioramenti. Inoltre, è in arrivo Snapdragon 8+ Gen 1 dal terzo trimestre 2022 su più smartphone, o durante l’estate. Molti produttori si sono già registrati.

I primi smartphone arriveranno quest’estate

Anche prima dell’annuncio, potevamo aspettarci che lo Snapdragon 8+ Gen 1 equipaggiasse gran parte dei terminali di fascia alta nella seconda metà dell’anno. Qualcomm ha confermato che: molti costruttori stanno pianificando di utilizzare questo chip. In particolare, segnaliamo la presenza di Asus per la sua gamma ROG, Black Shark, Honor, Motorola, OnePlus, Oppo, Realme, Redmi, Vivo o Xiaomi.

Qualcomm Snapdragon 8+ Gen 1
© Qualcomm

Poco dopo la presentazione, i marchi si sono espressi† Abbiamo il elenco dei primi smartphone che sarà equipaggiato con lo Snapdragon 8+ Gen 1. Troviamo ad esempio il Realme GT Master Explorer Edition e il ROG Phone 6 di Asus, oltre a futuri modelli di Xiaomi o OnePlus. Per quanto riguarda quest’ultimo, si tratterebbe del OnePlus 10 Ultra.

Motorola ha anche deciso di posizionarsi annunciando la presenza dell’ultimo SoC di Qualcomm nel Razr 3. Il marchio Lenovo probabilmente integrerà questo chip anche nel suo futuro smartphone premium, il Frontier.

Dobbiamo davvero aspettare?

Così com’è e, a meno che non sia necessario cambiare il telefono, potrebbe essere rilevante per l’acquirente aspettando questa nuova generazione di smartphone† Se le promesse di Qualcomm venissero confermate, potremmo vedere smartphone più efficienti e durevoli. Beneficerebbero anche delle ultime innovazioni del settore, in quanto questo SoC è più destinato ai modelli di fascia alta.

In caso di delusione, i dispositivi lanciati all’inizio dell’anno possono rimanere scommesse sicure. Inoltre, il i prezzi potrebbero iniziare a scendere ed è possibile ottenere buoni affari. Questo punto non dovrebbe essere trascurato e migliorare il rapporto qualità-prezzo di alcuni modelli

E se il mio budget è limitato?

Infine, è possibile che gli smartphone con Snapdragon 8+ Gen 1 superino il tuo budget. In questo caso, il Snapdragon 7 Gen 1 può convincerti sedendoti modelli più accessibili† Sempre inciso da Samsung, porta anche la sua parte di novità e sottolinea la sicurezza.

Qualcomm Snapdragon 7 Gen 1
© Qualcomm

È il primo SoC della sua categoria ad essere convalidato Trust Management Engine e certificato Android Ready SE (Secure Elements). Una bella scheda tecnica per un chip che dovrebbe fare il suo debutto anche prima dello Snapdragon 8+ Gen 1. Lo stiamo aspettando entro il 30 giugno presso Xiaomi, Oppo o Honor.

Anteprima di calcio di Mario Strikers Battle League: probabilmente abbiamo giocato al miglior gioco multiplayer dell’anno su Nintendo Switch su Switch

PS5: God of War, PSVR 2… Sony annuncia un nuovo stato di cose, tutte le informazioni!