in

personalizzazione, privacy, notifiche… ecco tutte le novità

Android 13 include molte nuove funzionalità. I principali sono riassunti in questo articolo: le notifiche ora funzionano con l’attivazione e Monet potrebbe applicarsi alle icone di terze parti.

Android 13 beta 2: personalizzazione, privacy, notifiche... ecco tutte le novità

Questo è tutto ciò che Google ha appena presentato ufficialmente durante il suo Conferenza I/O di Google come mercoledì 11 maggio 2022 le novità di Android 13 beta 2. Elenchiamo le caratteristiche più interessanti.

Maggiore controllo su privacy e notifiche

La novità più enorme da Android 13 riguarda le notifiche. D’ora in poi, un’app dovrà chiedere il tuo permesso prima di inondarti di piccoli incentivi per visitarla. Quindi si passa da una logica di opt-out (sei iscritto automaticamente e devi disattivare le notifiche) a quella di opt-in (devi accettare per essere soggetto alle notifiche). Una vera rivoluzione e, speriamo, un vero risparmio di tempo su base quotidiana.

Di fronte a iOS 15 e iPhone, Android è spesso accusato di avere meno rispetto per te vita privata† Android 13 ha quindi logicamente enfatizzato questo punto delicato.

Android 12 Già molto concentrato sulla privacy, Android 13 vuole fare un ulteriore passo avanti aggiungendo alcune opzioni interessanti. Il primo è piuttosto semplice: fino ad ora, quando concedi a un’app il permesso di accedere ai tuoi file, non puoi davvero filtrare i dati esposti. Android 13 ora separa l’accesso ai file locali in due parti:Foto e video” e “musica e suonoIn questo modo, un’applicazione che si occupa di suoni, ad esempio, non sarebbe in grado di accedere alle immagini delle tue vacanze a Montargis.

Sempre per quanto riguarda le autorizzazioni, Android 13 ridurrà il numero di app che possono accedere alla tua posizione. Inoltre, la cronologia degli appunti viene regolarmente cancellata per impedire alle app di accedere a informazioni riservate.

Android 13 beta 2: personalizzazione, privacy, notifiche... ecco tutte le novità

A completare la sicurezza, Android 13 include un nuovo menu interamente dedicato a questo, che vi dirà a colpo d’occhio se avete un problema in questo ambito.

Personalizzazione e materiale U

Va da sé che la novità che più ha impressionato in Android 12 è Material You e il suo sistema Monet, che permette di adattare i colori allo sfondo. Google ne è ben consapevole.

Android 13 beta 2: personalizzazione, privacy, notifiche... ecco tutte le novità

L’azienda di Mountain View ha quindi deciso di risolvere la più grande preoccupazione di Monet: ora le applicazioni che non appartengono alla suite Google possono sfruttare questa regolazione del colore. Il risultato è immediato: una schermata di benvenuto più coerente ed esteticamente gradevole.

Android 13 beta 2: personalizzazione, privacy, notifiche... ecco tutte le novità

Anche i controlli sui media sono stati rivisti per personalizzare ulteriormente l’esperienza. Ora puoi goderti la copertina dell’album che stai ascoltando.

Un’altra piccola risorsa di nicchia: ogni app potrà eventualmente funzionare con una lingua diversa, preselezionata dall’utente. Ad esempio, se comunichi con i tuoi cari in inglese, ma parli francese al lavoro, potresti decidere che la tua app di comunicazione personale funzioni in inglese e il tuo lavoro in francese.


Per seguirci vi invitiamo a: scarica la nostra app per Android e iOS† Puoi leggere i nostri articoli, file e guardare i nostri ultimi video di YouTube.

Google presenta le sue prime cuffie attive con cancellazione del rumore

L’Europa finisce in verde, l’inflazione negli Stati Uniti rallenta – 05/11/2022 at 18:49