in

proverà a correggere uno dei principali difetti di Pixel 6 e Pixel 6 Pro

Come confermato da un funzionario di Google al Google I/O, il Pixel 6a avrà un sensore di impronte digitali diverso rispetto ai suoi fratelli maggiori. L’obiettivo è di non cadere nelle stesse insidie ​​fornendo una migliore affidabilità.

Google Pixel 6a
Il Google Pixel 6a // Fonte: Google

Quando se ne vanno, Pixel 6 e Pixel 6 Pro erano intrecciati con tutti i tipi di insetti. Un problema relativo al sensore di impronte digitali era particolarmente persistente e fastidioso. Nel nostro test, l’abbiamo anche descritto come piuttosto lento e non rispondente. E questa anomalia è stata più ampiamente confermata con un panel di utenti più ampio.

Ad esempio, alcuni clienti hanno scoperto che il loro sensore di impronte digitali non funziona più. dopo aver raggiunto lo 0% di batteria† Altri dovettero tornare sei o sette volte per sbloccare il telefono† Al contrario, Google si è giustificata a modo suo affidandosi ad algoritmi di sicurezza un po’ troppo potenti.

Affidabilità prima di tutto

In ogni caso, il gruppo californiano è sotto pressione da parte della sua comunità e non vuole più vivere in questa situazione. Per fare ciò, prevede di installare in futuro un nuovissimo sensore di impronte digitali. Pixel 6ache, ricordiamo, uscirà infatti in Francia per un importo di 459 euro.

Google Pixel 6a
Fonte: Google

L’informazione sarebbe stata confermata da Rick Osterloh, vicepresidente di dispositivi e servizi di Google, durante il Google I/O 2022 – trasmessa da Android Centrale† Modificare un tale elemento non significa che migliori: l’azienda di Mountain View deve soprattutto adeguare la registrazione per renderla affidabile al momento T e nel lungo periodo.

Un futuro sensore esaminato molto da vicino

All’epoca Google aveva cercato di correggere la situazione tramite aggiornamenti software che non si è sempre dimostrato convincente† Ora potrebbe voler intervenire sulla parte hardware per risolvere un problema più profondo e fornire un’esperienza utente degna di questo nome alla sua comunità.

In ogni caso, il sensore di impronte digitali verrà testato quando il telefono uscirà questa estate.

https://www.frandroid.com/marques/google/1331099_google-maps-va-vous-proposer-des-itineraires-plus-ecoresponsables


Per seguirci vi invitiamo a: scarica la nostra app per Android e iOS† Puoi leggere i nostri articoli, file e guardare i nostri ultimi video di YouTube.

“Le banche centrali non giocano con il fuoco. Sono in fiamme! » Editoriale di Carlo SANNAT

Crescita dello 0,2% in Francia per il secondo trimestre secondo la Banque de France.