in

Questa impostazione nascosta può aumentare la qualità delle chiamate su iPhone e Mac

Un’impostazione accessibile con pochi click dal centro di controllo permette di attivare l’isolamento vocale durante le chiamate. Implementata in modo discreto con iOS 15 e macOS Monterey, questa funzione migliora notevolmente la qualità audio degli scambi.

Isolamento vocale3
Non funziona ovunque, ma quando funziona, la funzione “Voice Isolation” esplode //Fonte: Nathan Le Gohlisse per Frandroid

Passata un po’ inosservata, la funzionalità “Isolamento vocale” (Vero “Isolamento vocale” in inglese) può migliorare significativamente la qualità del suono delle chiamate in determinate applicazioni. Disponibile su iPhone, iPad e Mac dall’implementazione di iOS 15 e macOS Monterey, questa funzionalità non è sufficientemente enfatizzata da Mela e non si attiva automaticamente durante gli scambi.

In altre parole, se non lo sapevi, difficilmente l’hai scoperto per caso… ecco perché lo usi per parlare con la tua famiglia o i tuoi colleghi su FaceTime, Slack, WhatsAppSegnale, o instagram, Per esempio. Oggi ti mostreremo come usarlo.

Una posizione interessante e pratica… ma nata male

Durante una chiamata, la funzione “Isolamento vocale” è accessibile aprendo il centro di controllo (scorrendo dall’angolo in alto a destra del tuo iPhone/iPad o facendo clic sul menu corrispondente nella barra dei menu del tuo Mac). Dovresti quindi vedere la scheda “Modalità microfono” in alto a destra nel centro di controllo: è lui che ci interessa. Cliccandoci sopra, vedrai le diverse modalità disponibili, inclusa la funzione “Isolamento vocale” che permette di migliorare la qualità audio degli scambi.

Fonte: Frandroid

come riassunto TechRadar, è una tecnologia di cancellazione del rumore più o meno attiva, ma focalizzata sulla tua voce. Ovviamente, i microfoni del tuo dispositivo catturano l’ambiente sonoro, consentendo al sistema operativo di filtrare il rumore di fondo parassitario. La tua voce suonerà quindi molto più chiara e viceversa se il tuo corrispondente attiva questa funzione anche sul suo iPhone o Mac. Quindi ricorda il plug-in RTX VoiceIntrodotto due anni fa da Nvidia su PC.

Fonte: Frandroid

Funzionalità “Isolamento vocale” tuttavia, presenta gravi carenze. Non disponibile su alcuni iPhone (in particolare iPhone 7), non funzionerà su tutte le applicazioni che consentono chiamate vocali o videochiamate. Ad esempio, TikTok non lo supporta affatto e Zoom lo supporta solo su iOS. Un’altra stranezza: questa funzione non è disponibile per le chiamate “classici” sull’iPhone… il che sarebbe stato molto pratico. TechRadar sottolinea inoltre che la sua attivazione non è universale. È quindi necessario ricordarsi di attivarlo manualmente con ogni nuova applicazione all’inizio della conversazione, cosa che in breve tempo può essere scoraggiante.

Dato il potenziale di questa funzionalità ancora giovane, speriamo che Apple riesca a metterla più centrale in futuro… e perché no automaticamente durante le conversazioni sulle applicazioni compatibili.


Per seguirci vi invitiamo a: scarica la nostra app per Android e iOS† Puoi leggere i nostri articoli, file e guardare i nostri ultimi video di YouTube.

Un concorrente Pokémon di culto in arrivo su PS5, Xbox e Switch in edizione fisica

Elden Ring: velocizza il gioco in NG+100 e al massimo livello, la prova in video!