in

Recensione Magic Keyboard Touch ID: la tastiera wireless per ufficio di Apple

Valutazione dell'editore: 4 su 5

Ergonomia

La qualità costruttiva di questa Magic Keyboard è, come spesso accade con Apple, impeccabile. Il telaio in alluminio anodizzato gli conferisce un aspetto di fascia alta e, nonostante la sua estrema sottigliezza, è anche molto rigido (appena 0,4 cm davanti e 1,1 cm dietro). La leggera inclinazione della tastiera è davvero contenuta, ma per lo più fissa, per la mancanza di piedini a scomparsa; la tastiera poggia su 4 pad antiscivolo. Per lo meno, tale finezza ha il vantaggio di non dover usare un poggiapolsi per alzare le mani.

La tastiera è super sottile.

La tastiera è super sottile.

Con soli 369 g di bilancia può essere portato ovunque, anche se la sua lunghezza non è adatta a tutti gli zaini per la presenza del tastierino numerico. Sebbene sia largo 41,9 cm, che è abbastanza standard per una tastiera di dimensioni standard, è piuttosto basso (11,5 cm).

Il rivestimento dei tasti neri è liscio e gradevole, ma attenzione, rimangono molte impronte. La disposizione dei tasti è abbastanza classica per Mac e a livello dei tasti funzione “F” troveremo delle scorciatoie interessanti; primi tasti multimediali, ma anche la praticissima funzione di ricerca Spotlight, un tasto per attivare la modalità concentrazione o quella soprattutto per regolare la luminosità dello schermo.

Tra i tasti F12 e F13, Apple ha infilato il suo Touch ID, il suo lettore di impronte digitali che serve per sbloccare velocemente il computer – l’equivalente di Windows Hello – ma anche per compiere passaggi sicuri o, ad esempio, per navigare nell’Apple Store o iTunes paga senza inserire la tua password. Una funzionalità utile, purtroppo riservata ai computer dotati di chip M1.

La chiave Touch ID è molto pratica.

La chiave Touch ID è molto pratica.

Connetti la tastiera con pochi click tramite Bluetooth oppure la colleghi al tuo Mac con il cavo Lightning in dotazione con il quale puoi anche caricarla. Detto questo, entro il 2022 vorremmo avere una connessione USB-C, che ora è diventata la connessione standard. Si prega di notare che sfortunatamente non possiamo accedere alla batteria in caso di problemi.
Apple pubblicizza una durata della batteria di un mese o più (a seconda dell’utilizzo). Una lunga durata possibile grazie all’assenza di retroilluminazione. Tuttavia, questo è presente in alcune tastiere competitive di fascia alta come la Chiavi Logitech MX valore Razer Pro Tipo Ultra

La tastiera è caricata con un cavo Lightning.

La tastiera è caricata con un cavo Lightning.

La Magic Keyboard può anche essere collegata a un PC. Basta accenderlo e verrà immediatamente riconosciuto dal computer nelle impostazioni Bluetooth di Windows. A meno che tu non sia un fan del design della tastiera, questo non è raccomandato, ovviamente, poiché la serigrafia di Apple è diversa e molte delle scorciatoie da tastiera non funzionano.

Infine, c’è un pulsante di accensione/spegnimento a destra del connettore Lightning.



Sotto la tastiera.


Il pulsante di accensione/spegnimento.

Punti di forza

  • Ultrasottile e leggero.

  • Costruzione molto ordinata.

  • Handy Touch ID.

  • Buona autonomia.

  • Silenzioso.

Punti deboli

  • Touch ID compatibile solo con M1.

  • Nessuna connessione multipunto.

  • Nessuna retroilluminazione.

  • Batteria non sostituibile.

  • Ricarica solo con cavo Lightning.

Conclusione

abbiamo testato, ci è piaciuto
segno globale

Valutazione dell'editore: 4 su 5

Come funziona la valutazione?

Non c’è niente di sbagliato nella qualità di fabbricazione della Magic Keyboard di Apple, che esemplifica anche la finezza e la leggerezza. Apprezziamo la presenza di un praticissimo Touch ID, ma la tastiera presenta alcune carenze per un modello collocato in una tale fascia di prezzo. Quindi non c’è retroilluminazione, nessuna connessione multipoint e la tastiera è difficile da usare su un PC mentre il contrario è spesso più facile. In definitiva, il Magic Keyboard Touch ID è una buona scelta se hai bisogno di un lettore di impronte digitali, altrimenti altre tastiere ci sembrano più versatili.

sottonote

  • Ergonomia

    Valutazione dell'editore: 4 su 5
  • battuto

    Valutazione dell'editore: 4 su 5

Johnny Depp afferma di aver perso “tutto” per le accuse di violenza domestica di Amber Heard

Cyril Hanouna ha divorziato da Emilie, madre dei suoi figli: “Lei è straordinaria…”