in

Recensione Roccat Vulcan TKL Pro: una tastiera opto-meccanica atipica e di successo

Se leggi regolarmente le nostre recensioni sulla tastiera, sai che le tastiere TKL (senza tastierino numerico) occupano meno spazio su una scrivania, offrono una migliore ergonomia e lasciano il mouse libero di eseguire ampi movimenti della mano. , particolarmente utile per i giocatori competitivi; questo in cambio della versatilità nell’uso ufficio.

Il Vulcan TKL Pro ha dimensioni complessive di 36 x 13,3 cm e nonostante un design pubblicizzato “a basso profilo”, l’altezza rimane notevole (3,4 cm). Mentre un poggiapolsi viene fornito con la versione Vulcan Pro, il TKL no.

Puoi vedere chiaramente gli interruttori trasparenti.

Puoi vedere chiaramente gli interruttori trasparenti.

Queste sono in realtà le chiavi (i cappucci delle chiavi in slang inglese) che sono particolarmente sottili, ma non gli interruttori sottostanti, che alla fine danno un’altezza dei tasti abbastanza classica. Ciò conferisce alla tastiera un’estetica molto speciale poiché gli interruttori e i loro LED sono visibili. Piacerà o meno a tutti questo design, ma almeno le finiture sono impeccabili, nonostante i tasti siano in classico ABS e non in PBT, ma comunque più resistenti e più “pro”. Il tutto poggia su una piastra in alluminio spazzolato che conferisce alla tastiera una buona rigidità e un aspetto premium. Attenzione però, questo design con pulsanti che non avvolgono gli interruttori non li proteggerà. Hanno pagato il prezzo anche durante il nostro test, con una bella doccia per la tastiera vicino al tasto…

Anche la parte inferiore del telaio è in plastica, decorata con sei cuscinetti in gomma antiscivolo. Se necessario, è possibile estrarre due gambe per sollevare la tastiera. Infine, sul retro si collega il cavo USB-C intrecciato che collega la tastiera a un PC. È staccabile, un buon punto in caso di problemi di connessione o usura nel tempo.



Il cavo USB-C sul retro.


Sotto la tastiera.

Oltre ai tasti da F9 a F12 che integrano le scorciatoie multimediali, le altre funzioni “F” vengono lasciate vuote e possono essere assegnate scorciatoie nel software Roccat Swarm. Notiamo in alto a destra la presenza di una praticissima rotella di uso quotidiano che permette di regolare il volume del PC e di un piccolo pulsante che serve semplicemente per silenziare il suono. Le scorciatoie a livello dei tasti freccia consentono di gestire la luminosità della retroilluminazione in 5 livelli oppure di spegnerla completamente premendo “Fn + CTRL”.

Tasti e funzioni multimediali F.

Tasti e funzioni multimediali F.

Come su molte tastiere Roccat, alcuni tasti sono compatibili con Easy-Shift[+] e offrire una seconda funzione attivando la Modalità Gioco in alto a destra della tastiera e tenendo premuto l’apposito tasto (Caps Lock). Questo strumento non è di facile comprensione all’inizio e ti consente di andare molto oltre nella personalizzazione di scorciatoie e macro, che potrebbero interessare alcuni giocatori. Tutto questo è ovviamente configurabile nel software Roccat Swarm.

Software Roccat Sciame.

Software Roccat Sciame.

Quest’ultimo offre anche la possibilità di gestire tutte le regolazioni della retroilluminazione RGB, tasto per tasto personalizzabile su questo modello. Puoi anche applicare una tinta unita per una maggiore sobrietà o un’intera gamma di effetti di luce.

Su questo modello Pro, Roccat ha scelto di installare degli switch ottici interni chiamati Titan, che sono anche più veloci di quelli meccanici. Il processo è diverso, in quanto la chiave si attiva quando un elemento dell’interruttore passa davanti a un raggio di luce, mentre gli interruttori meccanici convenzionali si attivano quando due elementi fisici entrano in contatto tra loro.

Interruttori ottici rossi della tastiera.

Interruttori ottici rossi della tastiera.

Le versioni ottiche non sono solo più veloci, hanno anche il vantaggio di non dover essere saldate alla scheda della tastiera e sono molto più durevoli: gli switch qui sono garantiti per 100 milioni di attivazioni, contro i 50 milioni di solito. La loro corsa di attivazione è di 3,5 mm, con un punto di attuazione di 1,4 mm e una forza di 45 g, che è leggermente più veloce della versione meccanica degli interruttori rossi “normali” (2 mm per 45 g).

La digitazione è precisa e reattiva.

La digitazione è precisa e reattiva.

In ogni caso la digitazione è molto veloce e precisa, soprattutto grazie alla forma curva dei tasti che si adatta perfettamente alle dita. Quindi è chiaramente adatto all’uso gioco, ed è meno rumoroso rispetto a molti modelli meccanici. La piastra in alluminio porta invece ad una risonanza dello chassis piuttosto pronunciata, come spesso accade con questo tipo di tastiera.

Le aziende francesi affrontano il dilemma di lasciare la Russia

Più di 5000 esopianeti scoperti e inevitabilmente qualche forma di vita da qualche parte