in

Richiamo di massa in Francia, questi prodotti possono essere pericolosi per la salute, è un aperitivo da Leclerc

Ed è un ricordo di Prodotto cosa affligge la Francia! Mentre splende il sole e vengono revocate le restrizioni sanitarie, i nostri concittadini si riuniscono attorno a un buon aperitivo Sfortunatamente, questa pratica tanto apprezzata diventa pericolosa a causa di questo prodotto altamente pericoloso venduto nei supermercati. Gli editori di Objeko ti danno tutti i dettagli in questo articolo.

La serie nera dei richiami

Continua la serie nera per i supermercati francesi. Ultimamente non sono mancati gli scandali sanitari e i richiami di prodotti! Il più grande, e il più grande fino ad oggi, ovviamente, rimane quello relativo Uova per bambini† Erano contaminati da salmonella. Molti bambini si sono ammalati gravemente in Francia, ma anche nel Regno Unito, in Irlanda e in molti altri paesi. Peggio ancora, questo richiamo del prodotto è avvenuto pochi giorni prima di Pasqua…

Quando Ferrero, il produttore delle uova Kinder, ha annunciato che tutto è tornato alla normalità, i consumatori rimangono più che sospettosi…

Altro scandalo sanitario molto significativo, quello delle pizze Buitoni. Tuttavia, già da tempo un dipendente della fabbrica aveva lanciato l’allarme. Le condizioni di fabbrica sono semplicemente orribili. Il cibo si accumula sul pavimento, le linee di produzione non sono pulite, un vero disastro. Alcune delle sue pizze hanno mandato diverse persone in ospedale. Da allora le pizze sono state richiamate e lo stabilimento di produzione è stato chiuso. E purtroppo ce n’erano ancora in abbondanza… salumi, formaggi, e basta!

Un nuovo richiamo di prodotto sui prodotti da aperitivo

Il nuovo richiamo di prodotto che sta scuotendo la Francia Rif un prodotto molto apprezzato dai francesi. Soprattutto in questo periodo di persistente bel tempo su gran parte del territorio. Questi sono duetti di pomodoro di capra/paprika e polpette di tapenade/semi di papavero. Questi sono venduti nella catena di supermercati leader E.Leclerc, con il marchio Les Croissés. Questi vassoi trasparenti da 65 grammi sono stati commercializzati dal 28 aprile all’11 maggio. Il richiamo interessa i seguenti soggetti:

  • 3564706581173 Data di scadenza:

Questo prodotto è venduto anche dai supermercati Franprix. Provengono senza dubbio dalla stessa fabbrica. Le parti interessate dal ritiro del prodotto sono le seguenti:

  • 3263859407292 S22-104 Ultima data di consumo 19-05-2022
  • 3263859407292 S22-115 Da consumarsi preferibilmente entro il 30/05/2022

Se hai acquistato uno di questi prodotti, non consumarli! Gli editori di Objeko raccomandano che vengano restituiti negozio, per ricevere un rimborso. Altrimenti buttali nella spazzatura!

Listeriosi: una malattia molto grave!

Se questo formaggio venduto nei supermercati è oggetto di un massiccio richiamo di prodotto, è per una buona ragione! La listeriosi, una malattia causata dal batterio Listeria monocytogene, è la più grave. lei è stesso fatale nel 40-60% dei casi! Negli esseri umani adulti, la listeriosi può causare sepsi e morte. Le persone anziane o immunocompromesse sono ancora più suscettibili alla malattia. Nelle donne in gravidanza, la malattia si sviluppa principalmente intorno al futuro bambino e può causare parto prematuro o aborto. Come avrai capito, questa malattia deve essere presa molto sul serio.

Il batterio listeria è presente in grandi quantità nel terreno e nella carne. Ecco perché è importante cucinare correttamente la carne, in particolare il maiale. L’alta temperatura permettere per uccidere i batteri, che poi diventano innocui.

Questo richiamo del prodotto è quindi molto importante. Se vivi con bambini o sei a rischio, controlla attentamente tutti i tuoi imballaggi! Non esitate a consultare un medico in caso di dubbio. Quindi la listeriosi può: posti fino a 8 settimane prima della comparsa dei sintomi. Quindi prendi tutte le precauzioni necessarie!


vi raccontiamo tutto sull’eclissi lunare totale che è visibile nella notte da domenica a lunedì

F-Zero: Nintendo avrebbe abbastanza per far rivivere la licenza, secondo il suo ex boss