in

Silent Hill è tornato? Tutto quello che c’è da sapere sulla voce

Notizie di gioco Silent Hill è tornato? Tutto quello che c’è da sapere sulla voce

Sono anni che parliamo di un attesissimo ritorno del franchise di Silent Hill. Dopo il progetto interrotto di Hideo Kojima, ci sono molte speculazioni su una nuova produzione Konami. Se non avevamo notizie da un po’, ora la macchina viene rilanciata attraverso una serie di leak piuttosto credibili.

Sommario

  • Nuove perdite e si riparte
  • Un patto con il diavolo
  • In esclusiva per PS5, non uno ma diversi titoli in sviluppo?

Nuove perdite e si riparte

Ci chiediamo tutti se Konami rilascerà la tanto adorata licenza di Silent Hill dall’oltretomba. I fan stanno diventando impazienti e chiedono costantemente una nuova opera dalla creazione di Keiichiro Toyama. Solo che al momento non possiamo dire nulla di concreto. L’ultimo progetto “ufficiale” risale al 2015 con la demo di PTche si è concluso con un trailer di Silent Hills. Il gioco, che da allora è stato interrotto, doveva essere controllato dallo stesso Hideo Kojima prima che fosse pronunciata la separazione tra il creatore e Konami. Il resto lo sappiamo, Kojima Sensei ha realizzato il suo studio e ci ha offerto il singolare spiaggiamento morto

Senza mettere in discussione la qualità del lavoro di Hideo Kojima, siamo ben lontani dal soddisfare i fan dell’horror psicologico. In Silent Hills, anche il regista Guillermo Del Toro aveva espresso delusione per la cancellazione totale del progetto. Se Konami ha perpetuato a lungo il mistero, sappiamo che l’azienda aveva da poco registrato il nome del proprio brand senza svelare altro. Oggi finalmente arrivano notizie molto recenti per ridare speranza a coloro che aspettano fermamente una nuova opera.

L’utente Twitter Golem del Crepuscolo condiviso alcune immagini di un progetto che risale al 2020. Golem del Crepuscolo è stata la fonte di diverse fughe di notizie più o meno affidabili sui giochi Silent Hill e Resident Evil da alcuni anni. Sebbene la veridicità dei suoi commenti sia discutibile, il suo tweet è stato recentemente cancellato per violazione del copyright, dandogli maggiore credibilità con la velocità della risposta.

Se non possiamo condividere queste immagini, possiamo descriverle. Abbiamo potuto vedere decorazioni torturate in una casa fatiscente, così come un personaggio femminile il cui volto è coperto di messaggi criptici. Un’altra immagine mostra un corridoio coperto di fogli di carta. Alla fine di questo corridoio troviamo un personaggio con una specie di fiore di ciliegio in testa. Questa immagine è particolarmente interessante perché si riferisce ai commenti di Masahiro Itō, direttore artistico della licenza.

Se il creatore ha insistito in quel momento di non voler utilizzare questa idea per la licenza, sembra che le fughe di notizie fatte da Golem del Crepuscolo affermerebbe il contrario.


Un patto con il diavolo

Un altro punto che circolava da tempo ed è stato nuovamente menzionato da Golem del Crepuscolo è relativo al gameplay. All’epoca del progetto di Kojima, il giocatore avrebbe dovuto firmare un accordo affinché il gioco potesse contattarlo via email o telefono nella vita reale. Questa voce era già stata citata nel 2019 da Alanah Pearce, giornalista che in seguito è diventata sceneggiatrice di Sony Santa Monica. Una dimensione orribile che non è mai stata sfruttata prima e che avrebbe avuto il merito di essere davvero innovativa. Questa meccanica sembra ancora rilevante.


In esclusiva per PS5, non uno ma diversi titoli in sviluppo?

Citeremo anche qui un’altra voce che dice che questo gioco sarebbe un’esclusiva Playstation. Il titolo sarebbe stato sviluppato dal Bloober Team, che ha appena firmato un accordo di esclusiva con Sony. Ulteriore, ricordiamo che nel 2021 lo studio ha siglato una partnership con… Konami. I team del Bloober Team sarebbero quindi incaricati di questo gioco, mentre diversi titoli di Silent Hill sarebbero in sviluppo nell’ambito di questa partnership.

Le perdite si susseguono, le stelle si allineano. Possiamo aspettarci qualcosa di concreto da queste informazioni? Dovremo aspettare prima di avere maggiori informazioni dalle principali parti coinvolte. Va inoltre ricordato che le immagini condivise da Dusk Golem risalgono al 2020. Va però precisato che alla fine il presunto progetto potrebbe non assomigliare a quello trapelato. Se nulla di tutto ciò accade, possiamo sempre consolarci testa di taglioIl nuovo progetto di Keiichiro Toyama.

Profilo di Sengsunn, Jeuxvideo.com

Attraverso sengsunnScrivi su jeuxvideo.com

PM

Starfield: God of War Creator fa esplodere il boss di Xbox dopo che i giochi Bethesda sono stati ritardati

Bitcoin di fronte al panico: e se la capitolazione non fosse ancora avvenuta?