in

Tomb Raider, Deus Ex, Marvel… Il complicato rapporto di Square Enix con i suoi Western Studios

Notizie di gioco Tomb Raider, Deus Ex, Marvel… Il complicato rapporto di Square Enix con i suoi Western Studios

Lunedì 2 maggio abbiamo appreso che Square Enix ha venduto i suoi studi occidentali, tra cui Eidos, Crystal Dynamics ed Eidos Montreal, al gruppo svedese Embracer. In questa occasione, i redattori di JV invitano a ripercorrere questo decennio tumultuoso tra l’editore giapponese e le sue produzioni occidentali ritenute “deludenti”.

Sommario

  • Il desiderio di aprire un nuovo mercato
  • Un decennio tumultuoso per Square Enix
  • Le aspettative della casa editrice giapponese sono troppo alte?

Questo inizio dell’anno 2022 sarà sicuramente dominato dai riscatti. Dopo che Take Two ha riottenuto Zynga, Microsoft ha ottenuto Activision-Blizzard-King e infine Sony ha preso la proprietà di Bungie, ci sono state abbastanza acquisizioni da sconvolgere l’industria dei videogiochi. Poiché il mese di maggio è appena iniziato, nuove informazioni hanno cambiato ancora una volta il panorama dei videogiochi. È lunedì 2 maggio Square Enix ha annunciato di aver venduto Eidos Montreal, Crystal Dynamics e Square Enix Montreal al gruppo svedese Embracer per 300 milioni di dollari.† La transazione dovrebbe concludersi questa estate.

Il desiderio di aprire un nuovo mercato

Tomb Raider, Deus Ex, Marvel... Il complicato rapporto di Square Enix con i suoi Western Studios

Se l’annuncio ha avuto l’effetto di un lieve terremoto nel mondo dei videogiochi, lo è anche per l’importo di questa vendita. 300 milioni di dollari per tre studi con 1.100 dipendenti e più di cinquanta licenze non sembrano molto.soprattutto per franchise prestigiosi come Tomb RaiderDeus exeredità di CainoLadrocani che dormono… Ciò è tanto più vero quando confrontiamo questi numeri con altre acquisizioni come quella di Insomniac (L’Uomo Ragno della MarvelRatchet & Clank: Rift Apart…) da Sony nel 2019 per 229 milioni o 1,3 miliardi di dollari spesi da Embracer Group per acquisire Gearbox (Terra di confine 3I paesi delle meraviglie di Tiny Tina† Da un lato, non dobbiamo dimenticare che Eidos e Crystal Dynamics hanno attraversato periodi piuttosto complicati nell’ultimo decennio.

Tomb Raider, Deus Ex, Marvel... Il complicato rapporto di Square Enix con i suoi Western Studios

Se torniamo indietro nel tempo, è stato nel 2009 che Square Enix ha investito negli studi di sviluppo occidentali con l’acquisizione di Eidos, che comprendeva anche Crystal Dynamics e IO Interactive† Dopo questa acquisizione, il primo titolo che emerge da questa collaborazione non è altro che Deus Ex: Rivoluzione umana nel 2011, il ritorno di un grande nome nella sim immersiva firmata Eidos Montreal. Con 2,18 milioni di copie vendute in tutto il mondo nel novembre 2011, l’editore ha descritto la vendita come “risultato favorevole”. Purtroppo inizia ad andare storto dal prossimo gioco. Nel 2012 è stata la volta di IO Interactive assoluzione del sicario che è una delusione per Square Enix, poiché il titolo ha venduto solo 3,6 milioni di copie al 26 marzo 2013, una cifra inferiore alle aspettative iniziali. Lo stesso l’anno successivo con Tomb Raider (2013) che ha venduto 3,4 milioni di copie in tutto il mondo, il record di vendite più alto del franchise, ma non è riuscito a raggiungere i suoi obiettivi aziendali.

Un decennio tumultuoso per Square Enix

Tomb Raider, Deus Ex, Marvel... Il complicato rapporto di Square Enix con i suoi Western Studios

Gli anni successivi miglioreranno dal 2014 Ladro avrà vendite “favorevoli” nonostante la scarsa ricezione critica, mentre L’ascesa del Tomb Raider lanciato nel 2015 andrà molto bene poiché Square Enix riterrà soddisfacente il successo commerciale del gioco. Oltre a pubblicare la nuova avventura di Lara Croft, Microsoft ha anche speso $ 100 milioni per rendere il titolo esclusivo per Xbox per un anno.† Un importo che mette le cose in prospettiva quando si vede l’acquisizione di questi studi da parte di Embracer Group. Sfortunatamente, i seguenti progetti avranno difficoltà a imporsi nel panorama dei videogiochi. Qualunque cosa possa essere sicario e la sua formula episodica o Deus Ex: l’umanità divisa, l’anno 2016 sarà giudicato deludente per la casa editrice giapponese dal lato delle sue produzioni occidentali. sì L’ombra del Tomb Raider riesce ad alzare l’asticella con oltre quattro milioni di copie vendute alla fine del 2018, gli anni 2020 e la realizzazione della collaborazione con la Marvel non avranno l’effetto sperato.

Tomb Raider, Deus Ex, Marvel... Il complicato rapporto di Square Enix con i suoi Western Studios

Di I Vendicatori della Marvel Lanciato a settembre 2020, Square Enix sta provando un servizio di gioco in stile occidentale con una licenza enorme per supportarlo nella sua iniziativa. Sfortunatamente, lo studio dietro il progetto, Crystal Dynamics, non è specializzato in questo tipo di produzione. Di conseguenza, il titolo esce in uno stato complicato e molto privo di contenuti al lancio, nonostante una campagna principale e un gameplay efficaci.† Se il gioco è ancora in uso un anno e mezzo dopo, continua a soffrire di una mancanza di attività che gli impedisce di attirare nuovo pubblico. A novembre Square Enix ha riconosciuto che Crystal Dynamics “non aveva le competenze necessarie per lavorare“su questo tipo di produzione, cosa spiega questo”risultato deludente“e il fatto che il gioco stia vendendo”erano inferiori a quanto ci aspettassimo e non hanno completamente compensato l’ammortamento dei costi di sviluppo del giocoNonostante la formula radicalmente diversa e la positiva accoglienza da parte della stampa e dei giocatori, Guardiani dell’Universo venderà anche ciò che Square Enix considera deludente† Per fortuna, il titolo è stato recentemente oggetto di una forte rinascita nell’interesse pubblico grazie alla sua uscita su Xbox Game Pass.

Le aspettative della casa editrice giapponese sono troppo alte?

Tomb Raider, Deus Ex, Marvel... Il complicato rapporto di Square Enix con i suoi Western Studios

Dopo questa breve storia, avrete capito che Square Enix non sembra mai davvero soddisfatta delle vendite dei suoi giochi western. Uno dei motivi che possono spiegare questa reazione sono, in primis, le grandi speranze che l’editore giapponese ripone nelle sue produzioni occidentali.† A riprova, Yosuke Matsuda, presidente di Square Enix dal giugno 2013, ha ammesso che le aspettative dell’azienda per Tomb Raider (2013) erano “estremamente altoLeggendo che le vendite dei giochi occidentali sono deludenti, i giocatori si sono abituati al fatto che l’editore giapponese non è mai soddisfatto di questi titoli. In tal senso, l’acquisizione di Eidos, Crystal Dynamics e Square Enix Montreal da parte di Embracer Group non sorprende, perché così è successo anche con IO Interactive nel 2017. Dopo i risultati deludenti di Hitman (2016), Square Enix decide di separato dallo studio danese che viene poi acquistato dai suoi manager per diventare indipendente, concedere in licenza e produrre i diritti Hitman 2

Tomb Raider, Deus Ex, Marvel... Il complicato rapporto di Square Enix con i suoi Western Studios

Per capire perché le aspettative di Square Enix per i suoi giochi western sono così alte, dai un’occhiata alle sue produzioni giapponesi. quando lo vediamo NieR Automi oltre 5 milioni di vendite a dicembre 2020 mentre il titolo ha beneficiato solo di un budget AA, è il jackpot per l’azienda. E anche se non conosciamo il costo esatto dello sviluppo, il director, Yoko Taro, aveva indicato che gli sviluppatori non avevano abbastanza soldi per lavorare su un importante DLC. Quindi, se si tratta davvero di una produzione doppia A, allora possiamo stimare che il budget fosse inferiore a $ 50 milioni. Inevitabilmente, questo è un progetto molto più redditizio di un gioco AAA occidentale che fatica a vendere diversi milioni di copie rapidamente. Inoltre, Square Enix sembra rivolgersi ultimamente a questo tipo di produzione con budget più ragionevoli, spesso sviluppati esternamente, come La caduta di BabiloniaStraniero del paradiso Final Fantasy OriginValchiria Elisio ecc… Quindi, in caso di fallimento commerciale, le perdite dell’editore sono meno significative di un AAA su cui avrebbe scommesso molto.

Tomb Raider, Deus Ex, Marvel... Il complicato rapporto di Square Enix con i suoi Western Studios

Lo stesso per quanto riguarda i giochi per dispositivi mobili dell’azienda, che ora sono una delle sue principali fonti di reddito. Contenuto che è tanto più redditizio perché richiede poca manutenzione e si basa su forti franchising come Final Fantasy, Dragon Quest, Kingdom Hearts SaGa o persino NieR. Recentemente è stata lanciata una nuova versione mobile free-to-play della licenza Mana/Senken Densetsu Echi di Mana† E se Square Enix ha voluto provare a creare nuovi servizi di gioco, allora è anche provare a bissare il successo di Final Fantasy XIV che ha continuato ad attrarre nuovi player dal suo restyling nel 2013 e che, grazie al suo abbonamento mensile, rappresenta un’importante fonte di reddito per l’azienda.

Da quando ha acquisito Eidos e i suoi studi nel 2009, Square Enix ha tentato di rilasciare un gioco AAA occidentale ogni anno. Nonostante diverse produzioni con vendite consistenti, come Rise of the Tomb Raider, il publisher giapponese non è mai stato veramente soddisfatto dell’accoglienza commerciale di questi titoli, forse per via delle aspettative troppo alte. Dopo un tentativo deludente nel mondo dei giochi di servizio con Marvel’s Avengers, l’azienda ha finalmente deciso di tagliare i costi per vendere i suoi studi a Embracer per investire in intelligenza artificiale, cloud e blockchain. Un desiderio che è in linea con le parole del Presidente di Square Enix durante i suoi auguri di Capodanno. Ora resta da vedere cosa farà Embracer con il Tomb Raider recentemente annunciato o un possibile Deus Ex 3 di cui si vocifera da diversi anni.

Acquista i Guardiani della Galassia della Marvel su Amazon

A proposito di Shadow of the Tomb Raider

Questa pagina contiene link di affiliazione ad alcuni dei prodotti che JV ha selezionato per te. Ogni acquisto che fai cliccando su uno di questi link non ti costerà di più, ma l’e-merchant ci paga una commissione.
Maggiori informazioni manuale utente

Profilo di TheXsable, Jeuxvideo.com

Attraverso TheXsandGiornalista jeuxvideo.com

Krampouz Plancha Doppio assaggio: qualità (quasi) professionale

Recensione di Ganryu 2 – Hakuma Kojiro di jeuxvideo.com