in

Twitch: lo streamer di giochi Maghla diventa il volto di un importante marchio di lusso

Notizie di affari Twitch: lo streamer di giochi Maghla diventa il volto di un importante marchio di lusso

Già molto apprezzata per i contenuti che produce e per la community che mobilita, la streamer e content creator Maghla ha fatto un nuovo passo: è stata scelta come volto di Yves Saint-Laurent, il marchio di lusso francese.

Sommario

  • Maghla Muse di Yves Saint-Laurent
  • Il lusso che interessa ai videogiochi? l `idea non e` nuova

Maghla Muse di Yves Saint-Laurent

Twitch: lo streamer di giochi Maghla diventa il volto di un importante marchio di lusso

Maghla è una delle regine dello streaming francese. Trasmette regolarmente molti videogiochi in diretta su Twitch, anche se è particolarmente attratto dai giochi horror. In ogni caso, i suoi stream sono un successo e la rendono una delle creatrici di contenuti francesi più seguite sulla piattaforma con oltre 650.000 seguaci : per confronto, Stars ne ha 677.000 seguaci e MisterMV ne ha 778.500. Una popolarità e una personalità notate da Yves Saint-Laurent. L’azienda francese specializzata nel lusso, infatti, ha deciso di scegliere lo streamer come volto del suo nuovo mascara:

Il lusso che interessa ai videogiochi? l `idea non e` nuova

Collaborando con Maghla, Yves Saint-Laurent mostra il suo interesse per il mondo dei videogiochi (e l’influenza del gioco qui per estensione). Non è il primo (e probabilmente non l’ultimo) brand del lusso a mostrare interesse per il settore. Lo scorso settembre, il marchio di haute couture Balenciaga ha collaborato con il gioco Fortnite integrando molti dei suoi cosmetici. Nell’ottobre 2020 lo era longchamp che aveva fatto un giro su Pokémon GO durante un evento di una settimana che si è svolto durante il settimana della moda† Infine, possiamo citare anche Louis Vuitton. Nel 2019, ha collaborato con League of Legends per creare la valigetta trofeo mondiale ma anche una collezione di vestiti. Inoltre, nel 2015, il brand aveva scelto l’eroina di Final Fantasy XIII Lightning come musa ispiratrice.

Oltre ai marchi specializzati nel lusso, il prêt-à-porter in generale è interessato anche al mondo dei videogiochi. Ad esempio, Celio e Uniqlo collaborano regolarmente con le principali licenze: Pokémon, Mario, Donkey Kong… Nel 2007 qualcuno lo ricorderà anche I Sims 2 quindi ha ospitato un interno chiamato Pacchetto moda H&M : le riproduzioni reali sono state così integrate nel gioco ed è stato persino possibile aprire un negozio. Un’iniziativa simile è stata realizzata l’anno successivo con un’espansione attorno ai mobili Ikea. In un’intervista a The Guardian, chi all’epoca era responsabile del marketing del marchio svedese disse che “per noi, The Sims 2 rappresenta un mezzo di trasmissione. È un ottimo modo per raggiungere i giovani.“Una scoperta che vale ancora oggi.

Profilo di Charlanmhg, Jeuxvideo.com

Attraverso charlanmhgScrivi su jeuxvideo.com

PMTwitter

I successi su PlayStation 5 e Switch continuano a portare Sony e Nintendo

Per combattere l’inflazione, Christine Lagarde (BCE) imposta un aumento dei tassi di interesse