in

Un’incredibile vista della Via Lattea rivelata dalla recente eclissi lunare

[VIDÉO] Potrebbe piacerti anche questo contenuto di affiliazione (dopo l’annuncio)

L’eclissi lunare totale di questo fine settimana ha prodotto bellissime immagini pubblicate da dilettanti e professionisti dell’astronomia. Lo spettacolo è stato tanto più sontuoso in quanto l’eclissi ha offerto agli osservatori per un breve momento una vista mozzafiato della Via Lattea, in particolare catturata dal telescopio Gemini South in Cile.

Come hanno notato alcuni utenti di Internet, la Via Lattea può essere ammirata quasi tutte le sere d’estate se sei lontano da essa inquinamento luminosa. L’evento di questo fine settimana non è meno spettacolare. Verso le 17:30 ora locale cilena, quando il Sole, la Terra e la Luna si erano allineati perfettamente, era abbastanza buio da consentire alla telecamera All-Sky del telescopio Gemini di avere una visione diretta dei confini più remoti del nostro pianeta. universo

Tuttavia, un telescopio di questa capacità non era necessario per godersi lo spettacolo. Diversi astronomi dilettanti sono anche riusciti a catturare bellissime immagini della nostra galassia. Un fotografo canadese ha persino ottenuto un panorama spettacolare della Via Lattea e dell’aurora boreale in uno scatto.

Un evento da non perdere

Forse sei uno di quelli che lunedì si sono alzati all’alba per ammirare l’eclissi lunare. In Francia, l’evento è iniziato alle 3:32 e l’eclissi è diventata totale verso la fine della notte, dalle 5:29, con un picco alle 6:08 – il nostro satellite è stato quindi completamente rosso. Per fortuna le condizioni meteo erano favorevoli: il cielo era perfettamente terso. E qualche ora dopo, il web si è riempito di foto del fenomeno, di cui ecco una piccola anteprima:

In alto a sinistra: una foto scattata da Philippe Contal dalla valle dell’Hérault alle 4:36; l’eclissi era solo parziale in quest’area e il bagliore non poteva essere visto. In alto a destra: istantanea scattata da Mariusz Krukar dalla Polonia; la luna tramonta dietro i Monti Tatra nei Carpazi. In basso a sinistra: istantanea scattata da Juergen K. Klimpke dalla Germania. In basso a destra: istantanea di John Kraus, di Space Coast, Florida. © Twitter/Philippe Contal/Mariusz Krukar/Juergen K. Klimpke/John Kraus

È molto intrigante guardare una luna bianca e scintillante assumere una tonalità rossa e sbiadita nel corso dei minutidichiarato a Huffington Post Florent Delelieastronomo all’Osservatorio Paris-PSL.

Anche la foto di Justin Anderson vale la deviazione: questo fotografo canadese è riuscito a riunire la luna splendente, la Via Lattea e l’aurora boreale in un solo scatto. Uno spettacolo assolutamente sbalorditivo:

© Twitter/Justin Anderson (@AuroraJAnderson)

Anche i passeggeri della Stazione Spaziale Internazionale hanno potuto ammirare l’evento, ma da un punto di vista completamente diverso. Samantha Cristoforetti, astronauta italiana per l’Agenzia Spaziale Europea, ha condiviso una delle sue foto sul suo account Twitter. Una foto non così facile da scattare, nonostante questo eccezionale sito di osservazione, i pannelli solari della ISS che ostruiscono lo spettacolo, confida.

Eclissi lunare vista dalla Stazione Spaziale Internazionale. © Twitter/ Samantha Cristoforetti (@AstroSamantha)

Un’eclissi solare che rivela uno spettacolo diverso

Colpisce anche il video che mostra uno scorcio della nostra Via Lattea, condiviso su Twitter dall’Osservatorio Gemini. Notare il calo significativo della luminosità tra 12 e 17 secondi:

L’arco curvo della nostra galassia appare molto chiaramente una volta che la luna “si spegne” e poi diventa di nuovo invisibile una volta terminata l’eclissi. Lo possiamo ammirare anche in queste due bellissime immagini:

A sinistra: foto scattata da Imanol Zuaznabar, dove l’eclissi domina il Teide, uno stratovulcano sull’isola di Tenerife. A destra: foto di James Brunker sulle cascate di Hampaturi, Bolivia. © Twitter/Imanol Zuaznabar/James Brunker

La Via Lattea è una cosiddetta galassia a spirale barrata (il che significa che i “bracci” della spirale non provengono dal centro ma da una fascia di stelle che attraversa questo centro). Visto dalla Terra, assomiglia a una fascia di stelle che forma un arco di circa 30°, poiché il nostro sistema solare è proprio sul bordo della sua struttura a forma di disco. Sfortunatamente, molti di noi non possono vederlo a causa dell’inquinamento luminoso urbano (se non è la luminosità della luna che interferisce con le osservazioni). Solo il cielo senza luna di una zona rurale può permettere di osservare uno spettacolo del genere.

Più potente della RTX 3070, la nuova AMD Radeon 6750 XT ha un prezzo interessante

Recensione del vampiro: La Masquerade